venerdì 2 febbraio 2018

RECENSIONE: "A Thousand Boy-Kisses" di Tillie Cole

Buongiorno!
Come promesso, oggi vi voglio parlare di un romanzoYA inedito in Italia, ma che mi è piaciuto molto e che non escludo possa uscire da qui a giugno, visto che l'autrice sarà a Roma per il RARE.




Titolo: A Thousand Boy-Kisses
Autrice: Tillie Cole
Data d'uscita: 13 marzo 2016
Prezzo: €12,48 (ebook €3,59)
Pagine: 352

TRAMA (tradotta da Crazy for Romance)

Un bacio dura un attimo.
Ma mille baci possono durare un’eternità.
Un ragazzo.
Una ragazza.
Un legame che è creato in un istante e di cui si fa tesoro per un decennio.
Un legame che né il tempo né la distanza possono spezzare.
Un legame che durerà per sempre.
O così credono.
Quando il diciassettenne Rune Kristiansen ritorna dalla nativa Norvegia alla sonnolenta cittadina di Blossom Grove, Georgia, dove da bambino aveva stretto amicizia con Poppy Litchfield, ha in mente solo una cosa. Perché la ragazza che era la metà della sua anima, che aveva promesso di aspettare fedelmente il suo ritorno, lo ha tagliato fuori dalla sua vita senza una parola di spiegazione?
Il cuore di Rune si era spezzato due anni prima, quando Poppy era sparita. Quando egli scopre la verità, capisce che il più grande crepacuore deve ancora arrivare.



RECENSIONE


È già passata una settimana da quando ho terminato in lacrime la lettura di questo romanzo autoconclusivo, ancora inedito in Italia, e non credo di essere ancora pronta a parlarvene a dovere, ma se è per questo non penso che lo sarò mai, o quantomeno senza farvi spoiler. Ma ci proverò!

Il romanzo è raccontato dai punti di vista dei due protagonisti, Poppy e Rune: i due si conoscono a cinque anni, quando Rune con la sua famiglia si trasferisce in Georgia dalla Norvegia, andando a vivere proprio accanto alla casa di Poppy. Lei è una bambina molto vivace, piena di vita e un po' pazza, mentre lui è un bambino timido e chiuso, ma diventano subito migliori amici. Quando hanno otto anni la nonna di Poppy muore, lasciandole però una missione, un'avventura per la vita: raccogliere mille baci e scriverli su dei foglietti a forma di cuore, contenuti in un barattolo. Ma non dovranno essere baci qualunque, ma solo quelli scambiati con il ragazzo giusto e solo quelli che le faranno scoppiare il cuore. 
Quando Rune capisce che potrebbe perderla, le rivela di voler essere lui il ragazzo che le regalerà i mille baci per l'avventura della nonna, e da quel momento i due non si separeranno mai, legati da un amore che a quell'età sembrerebbe quasi impossibile. 
Quando hanno 15 anni, però, Rune deve tornare in Norvegia per qualche tempo, perciò i due si lasciano promettendosi di sentirsi. Se non fosse che a un certo punto Poppy sparisce, senza dare nessuna spiegazione, perciò Rune passa i successivi due anni chiedendosi che fine abbia fatto. E quando torna in Georgia, quello che scopre cambierà per sempre le loro vite. 



 

Le lacrime... non piangevo così tanto da non mi ricordo più quando, e non le solite due lacrimucce che mi scendono anche quando guardo le sigle dei cartoni animati, ma proprio singhiozzi e lacrimoni che riempiono interi fazzoletti di stoffa. 
L'amore tra Poppy e Rune è uno dei più puri e preziosi di cui io abbia mai letto, quell'amore che nonostante tutto dura per sempre e che tutti dovrebbero provare. Nessun ostacolo poteva mettersi sul loro cammino che loro avrebbero trovato il modo di superarlo. 
Poppy mi è piaciuta moltissimo: un'eroina forte, coraggiosa, intrepida e piena di vita, che non ha paura di niente se non di far del male alle persone che ama. 
Rune ha un lato oscuro dentro di sé, che però con Poppy svanisce, lasciando solo il ragazzo più dolce del mondo, che farà prendere a tutte le fanciulle una cotta mostruosa. È impossibile non volere un Rune al proprio fianco, ve lo assicuro. 
Il loro amore è così bello perché non è fatto solo di baci e parole, ma anche di gesti concreti che vi faranno sciogliere come burro al sole. 




È stato il primo romanzo che ho letto di Tillie Cole, e devo dire che ne leggerò presto anche altri, perché il suo stile mi è piaciuto molto: è riuscita a trattare argomenti non facili e molto delicati infondendo speranza ai lettori. Certo, direi che è bravissima a farci soffrire, ma alla fine oltre alla sofferenza per le vicende, ci sono state da parte anche lacrime che mi hanno fatto pensare "È così bello!". Uno stile semplice e scorrevole, che permette al lettore di divorare il romanzo, ma ricco di messaggi e carico di emozioni. 

Questo libro si è preso un pezzo del mio cuore e non penso che lo riavrò mai indietro, perché questo romanzo è davvero indimenticabile. Le lacrime che ho versato per "A Thousand Boy-Kisses" non le versavo probabilmente dai tempi di "Raccontami di un giorno perfetto" di Jennifer Niven o di "Quello che ti rende speciale" di Marci Lynn Curtis. 
Quindi preparate tanti fazzoletti, un po' di cioccolata che non fa mai male, e leggetelo subito (magari non in luoghi pubblici però, lo dico per la vostra dignità!).
Ho trovato su Pinterest anche il badge dei sopravvissuti, e io lo posto con orgoglio e onore!





Il romanzo è assolutamente da 5 stelle, anche se nella sezione spoiler qui sotto dovrò fare una precisazione sul voto.


Il mio voto:




Sezione spoiler


Per leggere il mio commento un po' più spoileroso, evidenziate con il mouse la sezione bianca qui sotto:

In questa piccola sezione spoiler, vorrei provare a spiegarvi senza rivelare troppo perché a mio avviso il romanzo è da 5 stelle, ma per come sono io forse gli avrei dato qualcosina di meno, tipo 4 stelle o 4 stelle e mezzo. Già dalla trama avevo intuito dove l'autrice volesse andare a parare, ma fino a quando il fatto non è stato rivelato ho sperato che non fosse così. Peccato che poi, quando la notizia è emersa, io abbia pensato: "Ma noooo, che palle!". Il fatto è che, per quanto alla fine mi possano piacere, i romanzi sulle malattie terminali non sono proprio tra i miei preferiti, anche se tante volte do comunque 5 stelle: piango un sacco, e questo mi porta a dare un voto alto perché il romanzo è riuscito a farmi provare molte emozioni, e per me questo conta tantissimo, ma alla fine preferirei evitare questi generi di romanzi, perché per come sono ora mi hanno un po' stufato. 
Ecco perché dico che il romanzo si merita 5 stelle, perché di fatto per me è così, ma dopo qualche titolo di questo genere, mi sono un po' stufata di piangere.
Nonostante ciò, non cambierei praticamente nulla della storia, tranne forse una cosa dell'epilogo, ovvero avrei preferito che fosse ambientato un po' di anni dopo rispetto a quando è stato ambientato dall'autrice. Non aggiungo altro perché anche se è una sezione spoiler, vorrei comunque lasciarvi godere il romanzo ;)


Fine sezione spoiler



Che ne pensate? Vi ispira un po'? Lo leggerete? Fatemi sapere!


A presto,
Silvy

8 commenti:

  1. Ciao Silvy adoro la tua recensione soprattutto perché rende giustizia alla bellezza del romanzo. L'ho letto ed amato ma non sono riuscita a scrivere una recensione che mi soddisfacesse. Questo libro è meraviglioso, lo porterò per sempre nel mio cuore. Non piangevo così dalle pagine di Io prima di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosalba! Sono contenta che ti sia piaciuta la recensione, non ero sicura di aver reso giustizia al libro, perché è difficilissimo parlarne senza fare spoiler! Anche io lo porterò sempre nel mio cuore, e non mi scorderò mai delle lacrime che ho versato!

      Elimina
  2. Che coincidenza, l'ho recensito anche io proprio oggi!
    Davvero stupendo, sicuramente lo comprerò per farlo autografare all'autrice al RARE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora poi vado a leggermi anche la tua recensione Jess!
      Io vedrò l'autrice anche a Londra a fine mese, ma voglio aspettare a prendere il cartaceo per vedere se qualche CE lo porterà in Italia entro giugno, altrimenti lo prenderò in lingua e lo farò firmare a Roma :D

      Elimina
  3. Ho letto la sezione spoiler perché volevo una conferma o smentita alle mie supposizioni e.. non lo so. Questo libro mi ha sempre intrigato moltissimo, ma il tema che tratta non lo sopporto proprio. Sono proprio indecisa. Lo inserirò in tbr e poi deciderò se lasciarlo lì o leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Leen! Come te, anche a me ha sempre intrigato questo libro, e non sono andata a cercare spoiler per potermelo gustare bene, perciò non sapevo esattamente cosa aspettarmi: se devo essere sincera, se avessi saputo cosa sarebbe successo, probabilmente lo avrei comunque letto prima o poi, ma forse non adesso, avrei aspettato un periodo migliore o quando sarei stata pronta. Poi l'ho comunque amato, ma anche io sono un po' stufa di questi temi. Io te lo consiglio comunque perché mi è proprio piaciuto, ma poi decidi tu ;)

      Elimina
  4. Adoro i libri capaci di prendersi pezzetti di cuore per cui spero proprio che questo libro arrivi in Italia. Mi trattengo da leggere lo spoiler proprio per tenermi la curiosità, anche se mi sto scervellando sul pensiero di cosa può aver allontanato Poppy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti dico niente di più, ma anch'io spero che arrivi in Italia, perchè penso che potrebbe piacere a molti <3

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...